Come riconoscere le fake news sui vulcani


Attenti, amici turisti, perchè il mondo del web è tanto utile quanto finto. Le notizie false, messe in circolo per ottenere successo e attenzione (e pubblicità) riguardano ormai ogni settore della vita e del mondo che ci circonda. A maggior ragione riguardano i vulcani, le loro manifestazioni eruttive e i loro segnali. E se state […]

Leggi di più…




Doppia eruzione e nuove fratture, Etna inarrestabile


Il 23 giugno 2021 è un giorno da non dimenticare. Sotto la cappa di nebbia gialla di scirocco che la nasconde quasi del tutto alla vista, la grande montagna Etna si scatena in una doppia eruzione a inizio e conclusione di giornata. Impennate improvvise dei valori annunciano, in entrambi i casi a breve distanza, l’inizio […]

Leggi di più…




Parchi urbani selvatici: Monte Ceraulo


Con questo articolo vogliamo iniziare un piccolo viaggio tra i parchi urbani alle pendici dell’Etna. Si tratta, molto spesso, di zone naturali e selvatiche semplicemente recintate e rese fruibili alla popolazione con l’aggiunta di sentieri e servizi. Il tutto per consentire alle persone di poter fare pic nic o passeggiate nel verde vicino casa, e […]

Leggi di più…




Attività dell’Etna, nuova fase in atto?


I vulcanologi lo avevano detto subito, quando ad aprile il vulcano era sembrato addormentarsi. L’attività dell’Etna non è finita, è solo in pausa per qualche tempo. Quanto tempo? Non si sa, è il vulcano che decide, come ha sempre fatto. E in effetti dopo due mesi di quiete apparente e di calo di tutti i […]

Leggi di più…




Etna Sud, itinerario tra castelli e crateri spenti


Il fianco meridionale dell’Etna è, insieme a quello orientale, forse il più martoriato da eruzioni a bassa quota e crateri avventizi. Una distesa di collinette e bozzi che un tempo sputavano fuoco, minacciando paesi e città dalla lunghissima storia. Questa è la parte “medievale” del vulcano. La zona dei conti e dei principi, delle torri […]

Leggi di più…




La lava dell’Etna, conosciamo questa pietra unica


Bisogna dire fin da subito che non esiste un unico tipo di lava dell’Etna. O meglio, nel corso dei millenni questo materiale è mutato costantemente, a seconda dello sviluppo del vulcano e del punto – nella profondità della crosta terrestre – da cui veniva pescato il magma. L’Etna emerge dalle acque mezzo milione di anni […]

Leggi di più…




Etna, alla scoperta dei vigneti storici


Gli svantaggi di vivere  ai piedi di un vulcano sempre attivo come l’Etna sono tanti: bisogna adeguarsi ai terremoti, alle eruzioni, alla cenere vulcanica che invade strade e terreni. Ma i vantaggi superano di molto i lati negativi. Perché proprio quella lava, quella cenere, nei secoli nutrono un terreno ricchissimo e prolifero. Il suolo agricolo […]

Leggi di più…




INGV, l’eccellenza siciliana che studia l’Etna


L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia – INGV – è l’ente che studia, monitora e fa informazione in merito al territorio e ai vulcani. Una istituzione necessaria in un Paese come l’Italia che di fatto è una immensa miniera geologica, sismica e vulcanica e fornisce continui spunti per la ricerca in questi settori. Eppure lo […]

Leggi di più…




Etna e Salinelle di Paternò, c’è un legame?


Sono uno dei siti più interessanti di Sicilia, e purtroppo anche uno dei meno valorizzati. Le Salinelle di Paternò, fontane di fango e acqua sulfurei, si aprono naturalmente in diverse zone del territorio paternese. Le più estese sono in un terreno incolto accanto allo stadio comunale ma altre se ne aprono in contrada San Biagio […]

Leggi di più…




L’Etna si risveglia con un Pesce d’Aprile


L’Etna cambia ancora e di nuovo diventa imprevedibile. Dopo due mesi di parossismi continui, al ritmo di uno ogni cinquanta ore, dalla metà di marzo sembra essersi placata. Lunghe pause, anche di cinque o sette giorni, tra un evento eruttivo e l’altro. E ogni nuovo evento dura anche quindici ore, invece delle due a cui […]

Leggi di più…