Pedara, terra vulcanica di Dei


La leggenda – forse legata a una storia talmente antica da essersi perduta – racconta che il luogo dove oggi sorge Pedara fosse dedicato a Giove, il padre di tutti gli dei. E che questi fosse celebrato da un tempio magnifico, una “ara” che era impossibile non ammirare. Le terre “ai piedi dell’ara”, in latino […]

Leggi di più…




Etna, Località di Primavera 2: il torrente Quaranta Ore


La bellezza di un vulcano alto e antico come l’Etna si manifesta anche nelle sue caratteristiche di “montagna”. Infatti, diversamente da altri vulcani più aridi, l’Etna raggiunge altezze che gli consentono di avere stagioni ben definite e fenomeni ben definiti ad esse collegati. Il momento del disgelo delle nevi è uno di questi fenomeni affascinanti […]

Leggi di più…




Nel ventre dell’Etna, alla scoperta delle grotte dei Fratelli Teri


La prima volta che leggi la notizia sul giornale ti sorprende. La seconda ti affascina. Poi diventa un’abitudine, ma un’abitudine piacevole, non noiosa. Ci si abitua alle imprese straordinarie quando queste diventano un vero e proprio percorso di vita, uno stile quotidiano, un … affare di famiglia! Potrebbe essere questa la sintesi della vita e […]

Leggi di più…




Località dell’Etna di primavera 1: le favare di Maletto


Con questo articolo vogliamo inaugurare alcuni suggerimenti turistici ben precisi, adatti secondo noi a ogni mese e stagione dell’anno intorno al nostro vulcano. E nel primo mese di primavera, vogliamo raccontarvi di una località perfetta per questa stagione: le Favare di Maletto. In realtà in passato avevamo già descritto alcuni tour verso questa località del […]

Leggi di più…




Acireale e l’altopiano di lava della Timpa


La gente di Acireale la chiama solennemente “la” Timpa. Ma in realtà, questa scarpata che si getta in mare fa parte di un sistema di diverse “timpe”, ovvero di veri e propri “salti” – come indica la parola siciliana che si è scelto di usare anche tecnicamente – formati da rocce laviche. Quella di Acireale, […]

Leggi di più…




L’eruzione dell’anno 252


L’eruzione dell’anno 252 dopo Cristo è rimasta famosa nella storia siciliana perché legata al primissimo miracolo di Sant’Agata. La giovane martire catanese, infatti, morta solo l’anno precedente, fu implorata dalla popolazione contro la furia del vulcano e il suo velo, portato in processione, pare sia riuscito a fermare la lava. Leggende e rituali a parte, […]

Leggi di più…




La grande nevicata di febbraio 2023


La stagione più fredda, sull’Etna, è sempre stata quella di gennaio e febbraio. In questi due mesi di norma si registrano temperature più basse della media, a volte in casi eccezionali l’ondata di freddo si spinge fino a marzo. Con il progredire dei cambiamenti climatici, però, dei nuovi fenomeni vengono a cambiare le abitudini del […]

Leggi di più…




Carnevale intorno all’Etna


Il Carnevale sull’Etna, così come un po’ ovunque in Italia, risale alla tradizione medievale spagnola che concedeva tre giorni di festa senza regole prima del periodo di penitenza quaresimale. Questa festa risente di eco ancora più antiche, che richiamano i “baccanali” romani ma poi nel Medioevo si è sviluppata a seconda delle tradizioni di ogni […]

Leggi di più…




Cinque cose che forse non sapete sull’inverno etneo …


Vogliamo raccontarvi cinque cose che (forse!) non sapete sulla stagione fredda siciliana, in particolare sull’inverno etneo. L’Etna è la montagna più alta dell’intera isola, quindi è normale che sia il luogo in cui le stagioni sono più marcate e l’inverno, quando arriva, arriva con tutti i crismi! Ma non fate l’errore di sottovalutare questa stagione […]

Leggi di più…




Trecastagni, la terrazza dell’Etna


Quando l’Etna è in eruzione e cercate un posto spettacolare da dove fare foto – anche comodamente, mentre vi godete un caffé o il fresco della sera – andate a Trecastagni. Da questo delizioso paesino situato ai piedi del fianco sud del vulcano, l’Etna si può ammirare da diversi punti. A volte sbuca a sorpresa […]

Leggi di più…