INGV, l’eccellenza siciliana che studia l’Etna


L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia – INGV – è l’ente che studia, monitora e fa informazione in merito al territorio e ai vulcani. Una istituzione necessaria in un Paese come l’Italia che di fatto è una immensa miniera geologica, sismica e vulcanica e fornisce continui spunti per la ricerca in questi settori. Eppure lo […]

Leggi di più…




Magica Panarea


Impossibile non passare da Panarea se si visitano le Eolie. Almeno una volta bisogna approdare su questo piccolo lembo di terra divenuto famoso in tutta Italia per un film che ne esaltava i divertimenti folli e sregolati dell’estate. Ma per conoscere davvero Panarea bisogna venire in bassa stagione, a “capire” l’isola e a godere della […]

Leggi di più…




Etna e Salinelle di Paternò, c’è un legame?


Sono uno dei siti più interessanti di Sicilia, e purtroppo anche uno dei meno valorizzati. Le Salinelle di Paternò, fontane di fango e acqua sulfurei, si aprono naturalmente in diverse zone del territorio paternese. Le più estese sono in un terreno incolto accanto allo stadio comunale ma altre se ne aprono in contrada San Biagio […]

Leggi di più…




L’Etna si risveglia con un Pesce d’Aprile


L’Etna cambia ancora e di nuovo diventa imprevedibile. Dopo due mesi di parossismi continui, al ritmo di uno ogni cinquanta ore, dalla metà di marzo sembra essersi placata. Lunghe pause, anche di cinque o sette giorni, tra un evento eruttivo e l’altro. E ogni nuovo evento dura anche quindici ore, invece delle due a cui […]

Leggi di più…




Trapani, storia e gusto di una città


Se avete già avuto l’occasione di esplorare le bellezze dell’Etna e delle sponde che fanno da corona al grande vulcano, magari il prossimo viaggio in Sicilia potrete dedicarlo a tutta un’altra destinazione, poco conosciuta ma altrettanto bella. L’ovest, Trapani, la terra dei tramonti! Una escursione, quella nel capoluogo più occidentale della Sicilia, che si può […]

Leggi di più…




Etna, ritorno a sorpresa


Doveva essere tutto finito, dovevano essere gli ultimi aliti di un evento eruttivo che sembrava non finire mai … e per quattro giorni di fatto l’Etna è sprofondato nel silenzio. Niente più fontane, niente più boati. Tremore in calo. Fine dell’eruzione? Forse. Allo INGV non si sbilanciano mai con le previsioni… e fanno bene. Non […]

Leggi di più…




Fiori dell’Etna, quali ammirare in primavera


Eruzioni a parte, l’Etna è un universo intero da scoprire. Ogni stagione è magica su questo vulcano, dalle giornate di neve a quelle di sole e di fiori. Tra piante endemiche e piante forestiere, che qui hanno trovato casa, l’Etna è ricchissimo di vegetazione selvatica e di colori stupendi. I fiori che in primavera riempiono […]

Leggi di più…




Eruzione Etna, forse finiti i parossismi


Il quindicesimo parossismo dell’Etna si è annunciato all’alba del 19 marzo con due fortissimi botti che hanno sorpreso le popolazioni pedemontane, da dietro le nuvole di pioggia e neve che nascondevano il vulcano. Come al solito, di lì a poco, sono iniziati i boati, le fontane di lava e la pioggia di cenere nera che […]

Leggi di più…




Forti boati per il XIV parossismo dell’Etna


Boati e spettacolo! L’Etna taglia il traguardo di 14 parossismi in un mese, seguendo ancora la sequenza di forti esplosioni iniziata il 16 di febbraio e continuata, costantemente, al ritmo di un evento ogni due giorni. Il numero 14 arriva nella notte del 17 marzo, con una impennata del tremore vulcanico verso mezzanotte e l’inizio dei […]

Leggi di più…




Parossismi frequenti e potenti: che succede sull’Etna?


Pur essendo un vulcano sempre attivo e sempre pronto a dar spettacolo con le sue eruzioni, l’Etna da due anni a questa parte sembra aver preso una strana “accelerata”. Inquieto dal 2019, vivace nel 2020, dal gennaio del 2021 ha cominciato a scatenare episodi eruttivi con una frequenza davvero particolare. Inizialmente era addirittura un parossismo […]

Leggi di più…