Sicilia, sei idee per viverla in inverno



La Sicilia è il paradiso delle vacanze estive, una perla di bellezza che va d’accordo con sole e mare. Ma proprio per questa sua fama, in estate è anche presa d’assalto dalle folle e visitare un luogo, un monumento, o godersi un evento sgomitando tra turisti accaldati non è più tanto divertente. Oltre a ciò, in estate i prezzi sono elevatissimi ovunque. E infine, lo stereotipo della Sicilia arida e afosa si sposa perfettamente con questa visione.

Se volete conoscere una Sicilia diversa, più bella, e soprattutto a vostra esclusiva disposizione regalatevi una vacanza invernale in quest’isola dalle mille sorprese. Potreste trovarvi a vivere una stagione fredda che tanto fredda, qui, non è. E godere in piena libertà, e con ampio spazio, di monumenti che altrimenti sarebbero quasi inavvicinabili. Ecco sei idee da sfruttare per visitare la Sicilia in inverno.

Sciare sull’Etna

sicilia in inverno 2In inverno, il vulcano catanese si riempie di neve e anche se non sembra la mantiene per mesi, fino a maggio in alcuni punti. Sull’Etna la neve crea spettacoli unici, coprendo grotte profonde e crepacci lavici, trasformando le pinete in boschi alpini. E riempiendo le piste da sci che si trovano sul fianco sud (Nicolosi Etna Sud) oppure sul lato opposto, a nord (Etna Nord-Piano Provenzana). Nei dintorni degli impianti potreste visitare i centri storici medievali di Randazzo o Linguaglossa, a nord, e quelli tipicamente montani di Nicolosi o Belpasso, a sud.

Sciare in provincia di Palermo

In provincia di Palermo non c’è una montagna alta e affascinante come l’Etna, ma esiste una bellissima catena montuosa – quella delle Madonie – che ricorda molto, sebbene in piccolo, le Dolomiti. In cima a queste montagne, su un altipiano situato a 1800 metri di altezza, si trovano gli impianti di Piano Battaglia che in inverno sono “la neve dei palermitani” e possono essere sfruttati con ben 4,5 km di piste. Una volta a Piano Battaglia non perdete i deliziosi borghi madoniti come le due Petralie, Castelbuono o Polizzi Generosa.

La Valle dei Templi in inverno

Se dovete scegliere una stagione per visitare la famosa Valle dei Templi di Agrigento, scegliete l’inverno. Il mese di febbraio, possibilmente. E non soltanto per avere l’occasione di girare per l’immensa distesa archeologica con un clima più clemente dell’afa estiva, senza troppa folla intorno, e con tutta la calma che vorrete … ma anche perché in febbraio inizia l’evento del Mandorlo in Fiore, bellissimo festival dell’arte e del folklore mediterraneo che vivacizza la città e la valle degli antichi templi greci.

Piazza Armerina

I mosaici di Piazza Armerina (Enna) situati nella grandiosa Villa Romana del Casale meritano una visita attenta e tranquilla. Le file sterminate e sudate di turisti, in estate, rendono questa tappa dell’arte siciliana un peso più che una occasione. In inverno, invece, si può compiere il percorso senza fretta, senza disagio e soprattutto si può completare la visita andando a scoprire il centro storico normanno della cittadina.

La bellissima Cattedrale della Madonna delle Vittorie e il dedalo di vicoli medievali che gira intorno al castello vi stupiranno quanto i mosaici. Con il biglietto cumulativo acquistato per accedere ai mosaici della Villa del Casale potete anche visitare, in provincia: gli scavi di Morgantina, il museo di Aidone e i musei di Enna.

Le feste invernali

Se siete in Sicilia in febbraio, avete due bellissime feste a disposizione per divertirvi. Una è la festa di sicilia in inverno 3Sant’Agata a Catania. Dal 3 al 5 febbraio, le celebrazioni e gli eventi dedicati alla Santa si susseguono fino alla doppia processione – esterna e interna al perimetro del centro storico – che spesso va avanti per 48 ore piene, terminando soltanto a mezzogiorno del 6 febbraio!

Per chi invece cerca un divertimento meno sacro, il Carnevale è la festa che fa per voi. Potete scegliere tra quello spettacolare di Acireale, quello dei “costumi più belli” a Misterbianco e, in provincia di Agrigento, quello di Sciacca. Da non perdere il Catalettu, il carnevale ironico e coloratissimo di Santa Lucia del Mela (Messina).

Le Isole Eolie

Mare permettendo, le Isole Eolie in inverno sono bellissime. Tra gennaio e febbraio, quando le piogge si calmano e i venti non sono tanto forti, è possibile raggiungere a prezzi molto più scontati le esotiche isolette messinesi. Riscoprire Salina, Vulcano, Stromboli o Lipari in inverno ha un sapore diverso e unico.

E può essere l’occasione per andare a conoscere le due meno famose, Alicudi e Filicudi, e assaporare il silenzio di questa stagione circondati dal Tirreno. Immaginate, infine,  la mondana Panarea senza turisti scalmanati, speciale nella sua bellezza naturale tutta per voi…  (foto Grazia Musumeci)

Autore: Grazia Musumeci